Raccolta ricerca ossiuri

Come prepararsi per l'esame

La femmina gravida di Enterobius vermicularis, durante le ore notturne, migra fino all’ apertura anale dell’ ospite, dove depone le uova che aderiscono alla mucosa e alla cute. Difficilmente le normali tecniche coproparassitologiche permettono di evidenziare tali uova nelle feci (in meno del 5% dei casi). Queste vanno dunque ricercate a livello della cute perianale.

 

MATERIALE PER LA RACCOLTA (gli ultimi tre vengono consegnati al momento della consegna di questo modulo)

  • nastro adesivo assolutamente trasparente e non opaco
  • abbassalingua
  • vetrino portaoggetti
  • busta per trasporto

 

MODALITÀ DI RACCOLTA

  • Scrivere con una matita nome e cognome del paziente sulla parte sabbiata del vetrino
  • Tagliare un pezzetto di nastro adesivo della lunghezza di un vetrino portaoggetti
  • Porre il nastro adesivo sull’ estremità di un abbassalingua avendo cura che la parte adesiva sia rivolta all’ esterno
  • Prima di coricarsi, tenendo ben fermo il nastro adesivo sull’ abbassalingua, premere con la parte adesiva contro diverse aree della regione perianale
  • Il mattino successivo al risveglio, prima di defecare e/ o lavarsi, rimuovere il cerotto che andrà applicato sul vetrino, ponendo molta attenzione affinché il nastro sia ben disteso e che non si formino pieghe. A tale fine può essere utile utilizzare una garza o un batuffolo di cotone che viene premuto delicatamente in modo da far ben aderire il nastro sul vetrino.
  • Riporre il vetrino nella busta di trasporto e consegnare il campione al Centro Prelievi.

 

RACCOMANDAZIONI

Evitare la presenza di pieghe del nastro adesivo, in quanto potrebbe rendere  impossibile la lettura del vetrino. In questo caso l’esame dovrà essere ripetuto su un nuovo campione.

X